Benvenuti

UN LIBRO è UN'INSIEME DI EMOZIONI FATTE DI CARTA E INCHIOSTRO!!!
Se anche voi amate leggere, seguite il mio blog, lasciatemi i vostri commenti e le vostre impressioni, consigliate i vostri libri preferiti, discutiamone insieme, e creiamo insieme una comunita fatta di gente che ha fatto della lettura la sua passione.

martedì 22 aprile 2014

CITTA' DI OSSA- IL FILM



"C'E' UN MONDO NASCOSTO DENTRO OGNUNO DI NOI"

Ecco un'altra trasposizione cinematografica di un bellissimo romanzo, ma purtroppo non con esito troppo positivo.
Città di ossa, tratto dal primo capitolo della saga The Mortal Instrument della scrittrice Cassandra Claire, diretto da regista Harald Zwart, regista anche della Pantera Rosa 2 e di Karate Kid-La leggenda continua, ha realizzato questa pellicola nel 2013, quindi parliamo di un film super recente. 
Ribadisco del mio scetticismo per quanto riguarda le trasposizioni cinematografiche dei romanzi, specialmente dei miei preferiti, non mi vanno a genio le eccessive manipolazioni delle scene che i registi a volte attuano, e questa è una di quelle volte.

Città di ossa-il film....che dire.....innanzitutto possiamo esordire dicendo che non ha avuto un grande successo. Specifichiamo: non sto dicendo che non mi è piaciuto, anzi, l'ho trovato piacevole da vedere, ma senza soffermarmi sul fatto che è tratto dal libro....preso da solo, come opera indipendente, l'ho trovato un bel film, anche emozionante....ma quando uno conosce gia la storia dopo che l'ha letta sulla carta, non può non soffermarsi sulle singole scene e non criticarle. 
Era già prevista la produzione del secondo capitolo, città di cenere, ma poi è stata bloccata poichè questo film non ha ottenuto buoni risultati al botteghino, e parlando a nome di chi come me ama shadowhunters e che quindi conosce bene il racconto originale, credo di capire il perchè. Il regista ha infatti agito in maniera eccessiva sulle scene , modificandone moltissime in maniera drastica, non ha dato peso ad altre che invece avrebbero potuto comparire, magari sintetizzate. Nella prima parte non mi è piaciuta la scelta di fare intervenire Jace ad uccidere il Divoratore a casa di Clary, in primo luogo perchè nell'originale è lei che intelligentemente lo fa fuori usando il sensore di Jace, e verrà ribadito più avanti nel libro che anche se non è cresciuta da cacciatrice è comunque palese che è una ragazza in gamba,dato che è riuscita ad uccidere un divoratore da sola....facendo intervenire lui invece la si trasforma subito in una vittima un po' incapace, un po' come succede in tutto il film, mentre invece nel libro è molto più autonoma e coraggiosa, inoltre l'arrivo risolutore di Jace è un po' scontato, la versione cartacea è più intrigante. Un'altra scena su cui avrei da ridire è la festa da Magnus Bane, troppo rapida e concentrata in 5 minuti, e la cattura di Simon.....nel film la trovo un po squallida....nel libro è molto più
 particolare...si trasforma in un topo bevendo un cocktail fatato, e i vampiri lo portano via credendo che sia uno di loro.....il che esclude automaticamente la meravigliosa corsa sulla moto demoniaca appena dopo il salvataggio di Simon all'Hotel dumort....è un peccato. Un'altra cosa che mi fa rimanere un po perplessa è il personaggio di Valentine....è veramente cattivissimo nella versione su schermo....nel romanzo non è così cattivo, è un uomo di fermi principi, che cerca di risolvere e cambiare i problemi presenti nel consiglio, e che di fatto ci sono veramente, soltanto che lo fa nel modo sbagliato....qui invece troviamo un Valentine veramente spietato, che in quattro e quattr'otto se la prende con Clary sbattendola con la testa sul tavolo più volte e scaraventandola dall'altra parte della stanza perchè non fa quello che lui vuole....preferisco di gran lunga la versione dell'uomo che vuole migliorare le cose ma lo fa nel modo sbagliato, piuttosto che la versione più monotona e scontata del cattivo spietato. Un'altra cosa che mi salta agli occhi è la mancanza di alcune scene che mi sarebbe piaciuto invece vedere trasportate sullo schermo: la scena in cui Alec chiede scusa a Clary per il suo comportamento ad esempio.....mi sarebbe piaciuto che facessero pace gia verso la fine del primo film; e soprattutto il bellissimo finale con il volo sopra la città in sella alla moto demoniaca....finale meraviglioso e suggestivo, molto romantico, trasformato invece in un finale molto più banale.

Ho elencato i difetti, e come vedete ne ho trovati parecchi, ovviamente sempre secondo il mio gusto personale, ma in linea di massima il film mi è piaciuto, quindi è giusto lodare le parti che ho trovato interessanti: innanzitutto i personaggi....la maggiorparte di essi infatti è azzeccatissima...Clary, interpretata da Lily Collins è perfetta, bella, con i capelli lunghi rossi, piccola, minuta, ed è un bellissimo personaggio...la Collins fa venire fuori, con la sua interpretazione, il carattere risoluto e anche un po' testardo di Clary, la sua disponibilità e il coraggio che mette ogni volta che qualcuno che ama è in pericolo; Jace, con il volto angelico di Jamie Campbell Bower, è un prototipo perfetto dell'introverso e abilissimo cacciatore innamorato della protagonista, riesce a mostrare quell'aria da duro talvolta un po' strafottente, con quell'ombra di malinconia sempre dipinta sul volto, e sempre pronto a rischiare la vita per gli amici e soprattutto per la ragazza a cui non riesce più a non pensare. Mi è piaciuto in particolare questo personaggio, nella scena dell'incontro con Valentine, quando pensa, erroneamente, di esserne il figlio: nel libro la sequenza è troppo lunga, Jace va come in trance assaporando il fatto di avere ora un padre, e Clary cerca di scuoterlo più volte perchè lui si svegli e si ribelli, ma prima di ottenere un risultato ce ne vuole....nel film invece è più sveglio, si ribella quasi subito a Valentine , e questo mi è piaciuto, nel libro era troppo tonto e addormentato; intrigante Isabelle, con il bellissimo volto di Jemima West, affascinante e forte, e bellissima interpretazione di Kevin Zegers nel ruolo di Alec, che nel suo "odio geloso" per la povera Clary risulta antipatico e affascinante al tempo stesso....ovviamente ottima interpretazione anche degli altri attori, ma non staremo ad elencarli tutti qui.
Ottimo colpo nel finale, quest'ombra che Jace getta sulla sua presunta parentela con Clary....lui non ci crede, in cuor suo sa che è una bugia, e si termina con questo dubbio esistenziale che quindi lascia nello spettatore il dubbio...ottimo pretesto per un seguito.
Ovviamente, come non citare la battaglia all'hotel Dumort....bellissima, emozionante, una battaglia in piena regola e che merita un ottimo giudizio, sottolineata da una bellissima colonna sonora. E per gli amanti del romanticismo....magico il momento della serra, colorato dallo sbocciare del fiore di mezzanotte, reso ancor più romantico dal bagliore surreale della stregaluce, fino al meraviglioso bacio tra Jace e Clary,sottolineato, anche se un po già visto, dalla pioggia degli irrigatori....un bacio sotto la pioggia è sempre romantico!
Conclusione....è vero che forse al botteghino non ha ottenuto il successo sperato, ed è vero che da buona amante del libro trovo tantissimi difetti, ma è anche vero che secondo me resta un bel film che merita assolutamente di essere visto, e quindi, dato che sembra che alla fine il secondo capitolo si girerà e uscirà come previsto nelle sale.....me ne starò qui ad attendere di poter godere, e poi criticare :P, città di cenere....nell'attesa...chi non lo ha fatto corra a cercare questo film, e chi già lo ha fatto...mi lasci il suo parere.
Buona Visione!!!